News

Iniziata la stagione del nuoto sincronizzato trentino

È ripartita anche la stagione del nuoto sincronizzato trentino, con il primo appuntamento dell’anno che si è tenuto domenica scorsa a Gardolo. Il Trofeo Trentino Syncro PrimiPassi 2023 prevede infatti quattro manifestazioni: il 12 febbraio appunto nell’impianto di Trento Nord per le stelle/brevetti (organizzata da Nuotatori Trentini), il 1° aprile a Borgo Valsugana per l’improvvisazione (organizzata da Rari Nantes Valsugana), il 30 aprile a Rovereto per gli obbligatori (organizzata da Leno 2001) e il 21 maggio a Cavalese le routines (organizzata da Amatori Nuoto Fiemme).
Sono più di 70 i giovani atleti che partecipano a questi eventi, provenienti da diverse società della provincia (Amatori Nuoto Fiemme di Cavalese, Leno 2001 di Rovereto, Rari Nantes Valsugana, SND Nuotatori Trentini di Trento), a testimonianza della voglia di crescere del movimento trentino, pur essendo prettamente amatoriale e dedicato alla crescita dei giovanissimi atleti (domenica hanno partecipato i nati dal 2014 al 2007, e fuori prova si è esibita anche una bimba del 2017!).
"Con la manifestazione di domenica ha preso avvio anche in Trentino la stagione del nuoto sincronizzato, denominato ‘nuoto artistico’. Settanta gli atleti che hanno preso parte alla prima tappa di Trento organizzata dalla società Nuotatori Trentini. Un settore in espansione nella nostra Provincia: quattro le società che propongono questa spettacolare disciplina, con una importante spinta che viene dal movimento a livello nazionale anche grazie agli ottimi risultati che gli azzurri hanno ottenuto ai Campionati Europei di Roma svolti la scorsa estate. E la novità per il sincronizzato sarà l’esordio anche del settore maschile alle prossime Olimpiadi a Parigi 2024”, spiega Cristian Sala, presidente del Comitato provinciale di Trento della Federazione Italiana Nuoto.
Il primo appuntamento della stagione non è stata una vera e propria gara, ma un momento di valutazione personale: ogni atleta ha dovuto svolgere una serie di esercizi base uno dopo l'altro davanti a 3 giudici. Per ogni esercizio è stato dato un giudizio (insufficiente, sufficiente, buono) secondo alcuni criteri prestabiliti. Per acquisire il brevetto bisogna raggiungere un punteggio minimo. Tutti hanno ricevuto l’attestato di ottenimento o partecipazione al brevetto e la cuffia offerta dal Comitato.
Si ringraziano tutta la giuria, tra cui ex allenatrici, ex atlete e giudici ufficiali del Gug Trentino senza la cui presenza non potremmo svolgere queste attività, oltre a chi ha svolto l'attività di segreteria tra cui aspiranti giudici.

Risultati
Foto

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,297 sec.